Il sito utilizza i cookie propri e di terze parti per profilare i clienti. Continuando a navigare o accedendo a un qualunque elemento del sito senza cambiare le impostazioni dei cookie, accetterai implicitamente di ricevere cookie dal nostro sito. Per avere maggiori informazioni o modificare le impostazioni dei Cookies, utilizza le istruzioni contenute in "La politica della Privacy e dei Cookies", che trovi anche in fondo alla pagina. 

Ok

Informazioni

Offerte del mese.

Contattaci

Servizio clienti disponibile dal lunedì al venerdì, dalle 8,30 alle 18,00.

Telefono:0432663263

Contatta il nostro servizio clienti!

MOTORE TAPPARELLA: COME SCEGLIERE IL SUPPORTO MOTORE 

Hai deciso di motorizzare le tue tapparelle? Uno dei fattori che devi considerare prima dell'installazione è il sistema di fissaggio del motore all'interno del cassonetto.

Quando si cambia il sistema di sollevamento di una tapparella, è spesso necessario sostituire il supporto esistente con uno adatto al nuovo motore (che, lo ricordiamo, ha un perno quadro), oppure sovrapporvi una nuova staffa

Si tratta di una delle fasi più delicate della fase di montaggio del motore: scegliere il supporto motore corretto, infatti, è fondamentale perché la motorizzazione vada a buon fine.

PRIMA DELLA MOTORIZZAZIONE: SITUAZIONE INIZIALE

Nell'immagine qui sotto, potete vedere un esempio del sistema di movimentazione a cinghia:

Come vedete dallo schema, nel caso di manovra a cinghia il rullo è fissato alle pareti del cassonetto su entrambi i lati: da un lato, c'è il fondello e un supporto (con cuscinetto); dall'altro la puleggia, anch'essa con un supporto e un cuscinetto (il tipo di supporti e di cuscinetti dell'immagine è solo un esempio di una delle tante situazioni che si possono avere).

Quando si motorizza una tapparella, bisogna togliere la puleggia perché il lavoro di trasmissione del movimento ora lo farà il motore.

Occorre quindi smontare il rullo, che in questi casi consigliamo di sostituire con uno più spesso (si usa quello di spessore 10/10). Successivamente, il motoriduttore andrà inserito nel rullo, scegliendo di posizionarlo dal lato più comodo per collegarlo alla corrente elettrica. 

Continuando nel procedimento, quindi, da un lato avremo il motore agganciato al rullo grazie agli adattatori; dall'altro la situazione resterà uguale a prima, ossia con il fondello che andrà a collegarsi con supporto e cuscinetto esistenti. 

Adesso la questione che si pone è: come scegliere il supporto adatto per agganciare il motore alla parete del cassonetto? Vediamo alcuni dei casi più frequenti.

SUPPORTI PER MOTORE: I CASI PIU' COMUNI

Per capire qual è la vostra specifica situazione iniziale, dovete aprire il cassonetto della tapparella e vedere che tipo di supporto avete.

- SUPPORTO A MURARE

Di solito si usa quando il fianco del cassonetto è in muratura. Si tratta di una zanca che viene murata direttamente nella parete; di solito si usa con un cuscinetto specifico, estraibile:

supporto a murare schema.JPG 

----> In questo caso, si può usare la staffa a murare per motore. Per utilizzarla, si toglie il cuscinetto estraibile dalla zanca e si inserisce il perno del supporto motore, bloccandolo con i dadi all'altezza desiderata. Nella parte a "L" della staffa si infila poi il perno motore 

 

- SUPPORTO A LEGNO

Come dice il nome, di solito si usa quando il cassonetto ha le fiancate in legno. In questo caso, il supporto viene avvitato direttamente sul legno e nel supporto stesso viene inserito un cuscinetto a sfere.

   

----> In questo caso ci sono due possibilità, abbastanza semplici 

- la staffa per motore ad omega (quella compresa come standard nella confezione del motore per tapparelle) che viene fissata direttamente sulla parete di legno

- la piastra quadra 10 x 10 che si usa quando c'è una superficie piana ed è dotata dell'alloggio per il perno quadrato del motore

 

Nella foto sopra, a sinistra la staffa a Omega e a destra la piastra 10 x 10 con perno quadro.

- SUPPORTO A MENSOLA

In alcuni casi, per collegare il rullo alla parte fissa della tapparella, si usano le cosiddette mensole assieme ad un cuscinetto a sfere:

mensola ridotta.jpg      

----> Anche in questo caso, ci sono due opzioni di sostituzione:

- usare una mensola Torino, con fori quadri, in cui può essere direttamente alloggiato il supporto motore

- mantenere la mensola esistente e avvitarci sopra la staffa motore a omega

IMG_6372.JPG      mensola ridotta 3.jpg

Nelle immagini sopra, a sinistra una mensola Torino dritta a fori quadri in cui si può inserire il perno motore; a destra la staffa ad omega avvitata su una mensola esistente. 

In questo articolo, abbiamo trattato alcuni dei casi più diffusi che si possono trovare dentro il cassonetto, ma ovviamente le situazioni possono essere diverse ed è quindi necessario ingegnarsi nel trovare una soluzione fai da te.